Firenze : Buon compleanno Gucci !


Per festeggiare i suoi 90 anni, portati divinamente, Gucci inaugura, in quest’anno da parabola ascendente di feteggiamenti, il “GucciMuseo” a Firenze, città che, per l’appunto, diede i natali alla celeberrima maison. Dal 28 Settembre il museo, che si trova all’interno dello storico palazzo della Mercanzia, in piazza della Signoria, è aperto al pubblico e per chi entrerà a passeggiare per i tre piani dell’edificio c’è solo da ammirare in religioso silenzio e strabuzzare gli occhi con meraviglia per i lustri che vengono rappresentati dai pezzi iconici della maison che si possono ammirare  in quelle stanze: borse, abiti da red carpet, accessori che racchiudono ed emanano tutta la filosofia Gucci “Forever Now”. L’incipit inaugurale è stato segnato  da 250 ospiti , allietati  durante l’inaugurazione con un party esclusivo , alla quale non poteva mancare ovviamente l’art director Frida Giannini, e il presidente CEO Patrizio Di Marco; a seguire la prima visita dei 1700 metri  quadrati circa del  palazzo da parte degli ospiti e cena di gran gala.  Tra gli ospiti nobili e famosi: Charlotte Casiraghi, Alexandra Shulman, Anna Wintour, Franca Sozzani, Suzy Menkes,  Lapo Elkann, Luca Argentero. Il “Museo Gucci”  , per chiunque volesse andare a fare una visita , è così diviso :  al piano terra sarà possibile visitare l’esposizione permanente dell’archivio Gucci nel suo excursus culturale che sarà affiancata da installazioni di arte contemporanea selezionate insieme alla fondazione Pinault; inoltre  presenti un bookstore,gestito in collaborazione con Rizzoli, il Gift shop , dove verranno venduti articoli esclusivi come candele, segnalibri, sportine e cartoline e inoltre un caffè : un luogo di incontro che oltre ad accogliere i visitatori del museo è stato pensato come punto di ritrovo per i fiorentini e nuova meta irrinunciabile del centro città. Nell’era moderna della connettività, i visitatori potranno inoltre usufruire di uno spazio comune per una pausa caffè o per navigare online usando la rete wireless del museo. Salendo al primo piano si entra “nella contemporaneità” della movie art : videoinstallazioni di Bill Viola dal titolo “Amore e Morte” Fire Woman (2005) e Tristan’s Ascension (The Sound of a Mountain Under a Waterfall) (2005).  Il viaggio nel mondo Gucci continua al primo piano da un’ala all’altra , tra presente e passato , con il motivo intramontabile dell’atmosfera Flora  alla sala borse, percorso di design ed eccellenza artigianale che ricorda i modelli storici, divenuti dei veri e propri oggetti di culto ancora oggi ricercatissimi; fino al tema Sera, che svela il sogno dell’abito da sera e la magia delle creazioni da red carpet indossate agli eventi più prestigiosi, e alla sala Preziosi, dove sono esposte clutch uniche e oggetti di inestimabile valore. Si giunge così alla fine della “nostra passeggiata descrittiva” arrivando al secondo e ultimo piano del museo,  il fulcro forse dei tratti storici della Griffe, dove vi è un intera sezione dedeicata alla Logomania : spazio dedicato all’evoluzione del logo doppia g, emblema che ci rende orgogliosi del nostro made in Italy.  Ultimi omaggi presenti al Lifestyle e a ciò che concerne Gucci e lo sport. Credo sia doveroso sottolineare che il costo del biglietto museale è di soltanto 6 euro e che il 50% del ricavato di ogni vendita dei prodotti presenti all’interno della struttura sarà devoluto alle fondazioni di tutela e restauro dei tesori storico culturali più importanti della città di Firenze.

Alessia Aleo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: