Nuova vita per l’albero che ha illuminato Expo Milano 2015 


Il Primo Maggio 2016 l’Expo riaprirà le sue porte con un concerto dell’Accademia della Scala che si terrà su un palco montato vicino il Palazzo Italia.

Un evento per pochi, 500 invitati tra figure istituzionali e rappresentanti dei Paesi, che inaugurerà l’inizio di una nuova stagione di Expo Milano e nel quale verrà annunciato il nuovo nome del sito espositivo.

50 milioni sono stati messi a disposizione dalla Regione per la riapertura dell’enorme centro espositivo per questa primavera ed estate e, se il tempo lo permetterà, fino a metà ottobre.

 

Per tutti coloro che si sono chiesti che fine avrebbe fatto la struttura creata per Expo 2015 è arrivata la risposta: il centro espositivo riprenderà vita il 27 maggio grazie alle mostre della Triennale dedicate al design nei padiglioni che ospitavano il Future Food District e l’Auditorium, ai maxi schermi che saranno istallati per le partite degli Europei e le Olimpiadi di Rio, al Cardo, uno dei viali in cui si affacciano i padiglioni, che sarà protagonista dello street food, agli spettacoli nel teatro all’aperto ed ai vari appuntamenti sportivi.

 

La riapertura dell’albero della vita per il momento sarà solo simbolica, mancano gli sponsor e per il primo maggio l’albero sarà illuminato dalle luci proiettate su esso e dai fuochi d’artificio che contorneranno la scena.

Ci si augura che entro la data di apertura al pubblico si trovino gli sponsor che rivestiranno la struttura con gli elementi tecnologici che hanno permesso gli spettacoli stupefacenti che persone provenienti da tutto il mondo hanno ammirato durante il periodo dell’evento.

Le porte di Expo si apriranno ogni weekend dal venerdì alla domenica ed ogni sabato di giugno La Scala di Milano organizzerà degli spettacoli di danza.

Non tutto l’enorme spazio che ospitava Expo 2015 sarà riutilizzato ma una buona parte di esso.

 

Abbandonare una struttura di questa portata sarebbe stato un peccato anche se i sacrifici saranno tanti, come ha dichiarato Giuseppe Bonomi amministratore delegato di Arexpo società proprietaria dei terreni in cui è stato creato il sito di espositivo e che si occuperà della trasformazione dello stesso.  

 

Laura Ciancio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...