Turisti pazzi per la Sicilia



 

Non è una novità sapere che la gente apprezza la nostra terra, forse anche più di alcuni nostri conterranei, ma questa estate la Sicilia ha fatto proprio il boom!

Secondo i dati dell’agenzia web di viaggi eDreams la Sicilia è tra i primi posti della classifica basata sulle prenotazioni effettuate da italiani e stranieri nel periodo estivo. Al primo posto della lista c’è la bella Catania, mentre Palermo e Trapani guadagnano rispettivamente il terzo ed il decimo posto.

L’isola baciata dal sole in questa stagione ha superato Barcellona e Ibiza. Dai dati ufficiali di eDreams sono inoltre tenute fuori le strutture abusive che accolgono i turisti e che nell’isola sono circa cinquemila.

Questo dimostra che nonostante la Sicilia abbia degli evidenti problemi, legati alle infrastrutture, mancanza di servizi ed organizzazione, resta amata ed apprezzata dal mondo intero.

Purtroppo l’assessorato regionale al turismo non fornisce dati ufficiali e per questo motivo ci troviamo in difficoltà nello studiare ed analizzare il fattore turistico nell’isola.

Secondo l’obiettivo del Piano Strategico che si concluderà nel 2020 la Regione per questa data dovrebbe aver potenziato tutto il settore perseguendo l’obiettivo generale del piano di porre le condizioni affinché il turismo torni a dare un contributo all’economia regionale simile ai livelli pre-crisi (precedenti al 2008), ovvero l’impatto economico dei consumi turistici dovrebbe contribuire ad aumentare, al termine del 2020, l’afflusso economico del 6-7%. Più vicino al nostro prossimo futuro è il Programma Triennale 2015-2017, nato con lo scopo di stabilire un filo logico tra azione e performance, poiché la politica turistica è attuata da diversi livelli governativi, Dipartimenti, Servizi ed Unità Operative che complicano i processi decisionali rischiando di disperdere le energie a causa di interessi contrastanti. Grazie a questi piani adesso la Regione dovrebbe avere degli obiettivi chiari e condivisi ed una lista di interventi precisi da attuare. Se tutto procede come è stato programmato già alla fine del prossimo anno dovremmo avere i primi risultati.

Già quest’anno è stata una grande vittoria che ci ha dimostrato che la Sicilia può avere molto di più perché è colma di ricchezze di inestimabile valore storico, naturalistico, culturale e non bisogna accontentarsi ma andare avanti e lottare per far riemergere la nostra terra dalle ceneri.

Tutti i siciliani devono rendersi conto dell’immensa bellezza della propria “casa”, rispettarla, promuoverla e credere nel suo ricco futuro che sarà anche il proprio.

Basta con i giovani che scappano dalla Sicilia perché non ci sono possibilità, la vera sfida è combattere per cambiare le cose.

 

Laura Ciancio

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...