L’ultimo saluto a Enzo Maiorca il “re degli abissi”


1479033550456_aaa
Grande commozione e la Cattedrale di Siracusa stracolma per l’addio all’apneista “recordman” Enzo Maiorca.
Presenti personalità istituzionali,forze dell’ordine,ambientalisti giunti da ogni luogo,ma soprattutto tanti cittadini che hanno voluto porgere l’estremo saluto all’uomo che tanto lustro ha dato alla città di Siracusa.
Conosciuto in tutto il mondo per la sua esaltante attività sportiva,si è spento domenica scorsa all’età di 86 anni.
Maiorca aveva dedicato la vita intera all’apnea professionale,raggiungendo il primo record di 45 metri di profondità nel 1960 con la tecnica di assetto variabile, che migliorò fino a raggiungere 101 metri di profondità nel 1988.
In assetto costante invece raggiunse 55 metri di profondità.
Fra i prestigiosi riconoscimenti ricevuti per la sua attività sportiva, la Medaglia D’Oro al valore atletico nel 1964, il Tridente D’Oro di Ustica e la Stella D’Oro al merito sportivo dal CONI.
Maiorca conquistò il cuore di tanti anche per l’appassionante sfida col famoso apneista francese Jacques Mayol,scomparso nel 2001,ma soprattutto per i grandi valori di educazione ambientale,trasmessi con il suo impegno per la salvaguardia del patrimonio marino.
La sua passione per i fondali la trasmise anche alle figlie Patrizia e Rossana che divennero apneiste in giovane età.
Rossana,scomparsa prematuramente a causa di un tumore,dimostrò in particolar modo le grandi doti trasmesse dal padre,raggiungendo record notevoli.
Dopo un periodo di silenzio per il più grande dolore che un padre possa provare , Maiorca di lei dirà: “Se Rossana fosse morta in mare avrebbe sofferto di meno […] ma la forza della sopravvivenza di Rossana,risiede nel ricordo di tutti noi.Rossana è il mare!”

Proprio in questi giorni si stanno mettendo in pratica gli adempimenti necessari per intitolare l’Area Marina Protetta di Siracusa a Enzo Maiorca ,lo stesso fondale della riserva del Plemmirio dove si trova una statua raffigurante una sirena col volto della figlia Rossana,lo stesso fondale che Enzo ha tanto amato e difeso fino all’ultimo respiro.
Valeria Di Bella

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...