Quando il cyberbullismo si scatena contro la forma fisica


Il fenomeno chiamato “body shaming”,che tradotto significa derisione pubblica del corpo,rappresenta una pericolosa evoluzione del cyberbullismo perchè da un’indagine condotta attraverso il monitoraggio sui social network,è emerso che su 4000 italiani tra uomini e donne di età compresa tra i 16 e 60 anni,il 48% ha dichiarato di essere stato preso di mira sui social per aver postato foto che non ritraevano una “perfetta” forma fisica.

Se su Instagram, Facebook o Snapchat ,la dilagante tendenza a postare foto di corpi magrissimi esibiti come modelli di perfezione da imitare,rappresenta per le adolescenti un esempio negativo,sentirsi giudicati,aspramente criticati ed essere offesi su una piattaforma virtuale per delle curve morbide, perchè non si possiede un fisico adatto a un abito o per un inestetismo evidente,può avere un serio impatto psicologico,trasmettendo un senso di inadeguatezza e frustrazione a chi ne è vittima,che possono degenerare in seri disturbi dell’alimentazione.

Certamente le critiche non aiutano a migliorare il proprio aspetto fisico,al contrario invece spesso innescano un meccanismo autodistruttivo che porta le vittime ad odiare non solo chi le deride,ma anche loro stesse,per non essere all’altezza di un modello di bellezza che in realtà non esiste. Perchè non esiste nessuna regola standard di fisico perfetto,ma solo parametri legati alla salute e alla prevenzione di malattie cardiovascolari.

Come reagire allora e difendersi dagli attacchi sui social e nella vita reale?

Gli psicoterapeuti esperti in disturbi alimentari, inizialmente focalizzano l’attenzione sulle motivazioni che spingono alcuni soggetti ad aggredire qualcuno per l’aspetto fisico e siccome il loro unico scopo è quello di attirare l’attenzione attraverso offese gratuite,il primo passo per neutralizzare le offese è quello di ignorarle. Successivamente individuano le cause che provocano la non accettazione del proprio corpo,aiutano a riconoscere le difficoltà da superare per gestire le emozioni ed accrescere l’autostima e dopo aver acquisito la consapevolezza del proprio valore personale,con il supporto di un nutrizionista,si può mettere in atto un programma dimagrante equilibrato e ritrovare la gioia e la grinta attraverso l’attività fisica . 

Valeria Di Bella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...