GLI ORTI URBANI A MASCALUCIA DA OGGI SONO UNA REALTÀ.


 

 

Leonardi: «Oltre agli orti stiamo consegnando ai cittadini un nuovo modo di pensare»

orti-urbani-14

MASCALUCIA – Il Progetto “Orti Urbani”, promosso da dieci Club Lions della IV e V Circoscrizione Sicilia, è stato accolto e sostenuto dal Comune di Mascalucia e oggi inaugurato nell’affollatissimo salone della Delegazione comunale di Massannunziata.

Dopo l’approvazione del Regolamento, avvenuta nei giorni scorsi in sede consiliare, ora si aspetta il bando per la selezione dei partecipanti e l’assegnazione degli orti.

Si tratta della concreta realizzazione di ben 17 orti urbani che integrano l’aspetto paesaggistico, quello sociale e quello ambientale. Vi saranno piantati legumi, ortaggi e viti a spalliera per delimitarne i confini.

Per il sindaco, Giovanni Leonardi, onorato di lavorare a fianco dei Lions «Si tratta di un intervento di riqualificazione del territorio ma anche di un’opportunità da dare ai nostri cittadini – ha detto – per meglio socializzare; perché gli orti saranno anche momento di aggregazione per 17 famiglie del nostro territorio. Oltre agli orti – ha sottolineato Leonardi – stiamo consegnando ‘un modo di pensare’. Siamo tra i primi Comuni della provincia di Catania a realizzare tale progetto».

 

Ed è veramente un nuovo modo di pensare quello che occorre per portare avanti questa iniziativa, così come ha spiegato l’assessore all’urbanistica di Mascalucia, Sonia Grasso: «E’ un’iniziativa – ha detto –  alla quale sono culturalmente legata in quanto all’Università ho seguito diverse tesi di laurea su questo argomento. Ottimo questo trait d’union tra i Lions e l’Amministrazione comunale sensibile a questo tipo di proposta. Il contributo Lions sarà importante perché riguarderà la formazione di chi si accrediterà l’orto e la piantumazione delle piante. Il Comune provvede alla recinzione dei terreni. Noi stiamo dando ai cittadini – ha concluso – un servizio dalla duplice valenza: una sociale e l’altra culturale. Questo tipo di cultura è già sviluppata nel nord Italia e nel nord Europa».

L’inaugurazione e il lancio ufficiale del progetto ha coinciso con un’altra importante ricorrenza: «Abbiamo colto l’occasione della presentazione del progetto “Orti urbani” – ha spiegato Luigi Savarino, Coordinatore distrettuale ‘Orti urbani Lions’ – per celebrare il centenario di Lions Club International che cade proprio questo 2017. A promuovere la proposta del progetto furono inizialmente tre Club: Catania Host, Catania Gioeni e Catania Porto Ulisse. Poi – ha continuato – per la sua realizzazione si sono aggregati altri sette Club: Adrano-Bronte-Biancavilla, Giarre-Riposto, Acicastello Riviera dei Ciclopi, Catania Riviera dello Ionio, Catania Val Dirillo, Catania Faro Biscari e Catania Mediterraneo. L’agricoltura urbana è praticata nel mondo, per motivi di sussistenza, da più di ottocento milioni di persone. Da qualche anno – ha concluso – è tornata in auge anche nei Paesi ricchi ed in particolar modo in Europa. Oltre al valore sociale, ambientale e didattico, la sua promozione contribuisce a preservare dall’abbandono e dal degrado le aree verdi interstiziali, lotti interclusi rispetto alle superfici edificate.»

 

Presenti anche i rappresentanti dei dieci Club Lions; i dirigenti scolastici degli istituti mascaluciesi “Fava”, Federico II di Svevia”, Leonardo da Vinci” e “Concetto Marchesi”; della Giunta comunale assessori Fabio Cantarella e Michelangelo Sangiorgio; Salvatore Bonajuto, agronomo paesaggista; Carmelo Scalia, produttore oli; prof. MauroGuarino i rappresentanti delle Forze dell’ordine, Comandante P.M. Carmelo Zuccarello e il vice comandante carabinieri M.llo Angelo Narciso; i volontari del Gruppo comunale di Protezione civile e della Croce Rossa.

Il presidente del consiglio comunale, Alfio D’Urso si è detto : «soddisfatto per come i consiglieri tutti hanno affrontato il progetto votandolo all’unanimità, ciò vuol dire che c’è unione di intenti. «Questa Amministrazione sta dimostrando di lavorare concretamente, a volte in sordina, ma sono i fatti che contano».

All’interno degli orti il prof. Sperlinga, presidente di Stelle e Ambiente, ha proposto “la formazione del giardino fitoalimurgico,  per un’alimentazione tramite piante spontanee, mangerecce che crescerebbero senza bisogno di cure».

All’incontro, che si è concluso con il taglio del nastro sugli orti, sono inoltre intervenuti

Ferdinando Branca, docente Orticoltura e Floricoltura Università di Catania, Giulia Schippa, esperta in recupero e sostenibilità ambientale; Domenico Piazza, responsabile Area Lavori pubblici del Comune di Mascalucia, Ettore Toscano, Agronomo e il Governatore del Distretto Lions 108 Yb-Sicilia Vincenzo Spata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...