La pubblicità su Facebook diventa multietnica



Considerando l’importante ruolo svolto oggigiorno dai social media nella società e nella vita delle persone, ovvero quello di spazio virtuale dove poter comunicare con il mondo, risulta fondamentale che questi si rivolgano a tutti senza alcuna distinzione etnica. Infatti, anche la pubblicità su Facebook adesso punta a diventare multietnica: il social network ha annunciato un aggiornamento delle sue policy relative alle inserzioni, con annesso miglioramento dell’algoritmo, per evitare che l’indirizzamento degli annunci pubblicitari avvenga con la discriminazione di alcune etnie. 

L’impegno della compagnia californiana è su due fronti. Da un lato spiega di aver aggiornato le sue policy rivolte agli inserzionisti, rendendo il divieto di discriminazione negli annunci (già esistente) più forte ed esplicito, e creando per loro una sezione ad hoc di “formazione”. Gli inserzionisti riceveranno inoltre avvisi mirati quando pubblicheranno gli annunci. In secondo luogo l’aiuto del software, anche sfruttando forme di intelligenza artificiale. Facebook afferma che comincerà a testare una nuova tecnologia di “machine learning” per identificare le pubblicità su tre temi evidenziati come “sensibili”: alloggi, lavoro e credito. Su questi si concentrerà l’attività di prevenzione.

D’altronde, se pensiamo che facebook ha 1,65 miliardi di utenti e che nemmeno l’affollatissima Cina può competere con lui per popolosità, è assolutamente “normale” che si faccia luce su un aspetto cosí importante.
Giusi Lo Bianco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...