Ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri: italiani senza lavoro, politici preoccupati per la Ryder Cup



 

L’Italia rischia di perdere l’organizzazione del torneo di golf più importante al mondo che si dovrebbe tenere nel 2022 a Roma. Grande preoccupazione per i nostri politici che hanno cercato in tutti i modi di stanziare i 97 milioni di euro, necessari per l’evento, al Comitato per l’organizzazione della Ryder Cup.

Lunedì 13 febbraio il Management Board della Ryder Cup Europe si riunirà in Inghilterra, se per quella data il Comitato organizzatore italiano non avrà il denaro sufficiente per l’intera copertura economica dell’evento, 157 milioni di euro, il grande evento golfistico verrà fatto in un altro Paese.

 

60 milioni di euro, di contributi pubblici che servirebbero per triplicare il montepremi dell’Open d’Italia, sono già stati stanziati dal governo attraverso la legge di Bilancio, ma ne mancano ancora 97 milioni per “salvare il torneo”.

E se anziché salvare un torneo di golf si pensasse a salvare il futuro degli italiani, con i loro soldi tra l’altro, non sarebbe più giusto?

Nei mesi passati hanno cercato di far approvare questi finanziamenti in ogni modo, dai provvedimenti che non avevano nulla a che fare con lo sport, alla manovra (alla voce sport e giovani) per arrivare ad infilarsi nel Salva-risparmio. I vari tentativi non sono andati a buon fine infatti l’iniziativa era stata bloccata dal presidente del Senato Pietro Grasso, e prima ancora dalla Commissione finanze della Camera, perché era necessaria un’iniziativa trasparente e ben motivata. A questo punto si arriva all’ultimo strumento normativo tentato, il Milleproroghe di cui si è discusso in Senato negli ultimi giorni.

I membri della FederGolf si mostrano seriamente preoccupati per la brutta figura che potrebbe fare l’Italia se perdesse la possibilità di realizzare l’evento per il quale aveva già vinto la candidatura. Se non verranno elargiti i restanti finanziamenti il comitato organizzatore scriverà una lettera “piena di imbarazzo” al Board della Ryder Cup, per spiegare che al momento non è stato possibile ottenere dal governo la copertura finanziaria dell’evento. Non osiamo immaginare quanto il popolo italiano potrebbe essere dispiaciuto ed in sintonia con la federazione per questa possibile perdita.

 

Purtroppo il mondo reale, quello che riguarda la maggior parte degli italiani, mette in luce altre problematiche che riguardano la vita quotidiana dei cittadini.

E se un Paese ricco di storia, cultura e bellezze di ogni genere in un momento tanto difficile deve avere bisogno di un evento sul golf per mettersi in luce davanti al mondo, vuol dire che stiamo percorrendo la strada sbagliata.

 

Laura Ciancio

 

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/02/09/ryder-cup-il-governo-riprova-lassalto-per-stanziare-97-milioni-e-solo-ora-il-mondo-del-golf-esce-allo-scoperto-salvate-quel-torneo/3377277/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...