LA “MICHELE PURRELLO” SI AGGIUDICA LA II EDIZIONE MEMORIAL DI PALLAVOLO “CHIARA RUVOLO”


squadra-purrello-ii-ruvolo

SAN GREGOIO – Presso le palestre dell’Istituto scolastico “Michele Purrello” si è svolta la seconda edizione del memorial “Chiara Ruvolo”, pallavolo, dedicato alla bambina sangregorese, alunna della scuola, scomparsa a tenera età.
«La volontà da parte dell’Istituto – ha dichiarato l’insegnante Rossella Catania, ideatrice dell’iniziativa e referente del gruppo sportivo scolastico – è mantenere vivo il ricordo di Chiara. Attraverso la sana competizione sul campo di pallavolo Chiara potrà rivivere nei volti dei ragazzini che ogni anno si incontrano in suo onore».
Hanno preso parte alla manifestazione le suole: “Giuseppe Fava” di Mascalucia, “Nodari-Nosengo” di Gravina, “De Amicis” di Catania e “Casella” di Pedara.
Vincitori della II edizione sono stati i padroni di casa. La squadra della “Purrello” ha dedicato il Trofeo itinerante alla “principessa guerriera” così definita la piccola che dimostrò tanta forza nel combattere la malattia che l’ha portata via dai suoi cari.
«Abbiamo accolto in seno al nostro Istituto – ha detto la dirigente scolastica, Gisella Barbagallo – questa iniziativa sia perché la scuola è un’entità aperta al territorio ma soprattutto per stimolare i giovanissimi verso il senso della “memoria” che ha il compito di non dimenticare chi con il proprio esempio ha lasciato un segno, grande o piccolo non ha importanza, negli altri».
Le novità di questa II edizione sono state la dimostrazione del “sitting volley” (pallavolo per disabili) che ha simulato le difficoltà che incontrano i bambini diversabili nel giocare a pallavolo alla presenza del delegato provinciale Claudio Pellegrino e l’introduzione del Trofeo, itinerante, donato dal sindaco, Carmelo Corsaro e dal presidente del consiglio comunale, Salvo Cambria.
La squadra vincitrice lo terrà per l’intero anno fino all’edizione successiva.
Presenti l’assessore ai Servizi sociali, Seby Sgroi e il comandante della Polizia municipale, commissario capo Giuseppe Pennisi.
«Teniamo molto a questo evento – ha commentato il presidente Cambria -; ho conosciuto la piccola Chiara durante la sua sofferenza e mi ha colpito per la sua forza, lei così piccola mi ha dato una lezione di coraggio per come ha affrontato la malattia. Crediamo quindi in questo memorial perché crediamo che questo sia un modo per tenerla viva nei nostri ricordi».
Un grazie particolare è andato alla Misericordia e all’associazione sportiva Pgs per aver donato le coppe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...