Il dio della parodia,antenato dei clown


Un antichissimo ma ricorrente filone comico testimonia la capacità degli uomini di offrire da sempre,ad ogni evento,una sua contropartita grottesca,mimata da un personaggio comico.

Nell’antica Grecia questo ruolo spetta ad Augusto,personaggio mitologico vestito di stracci,imitatore maldestro,che nel tentativo di rappresentare gli aspetti caratteristici e i gesti dei demiurghi,si tira addosso scherzi di ogni genere e secchi d’acqua.

Presso i Navajos del Nuovo Messico,durante la festa dedicata al dio Yebitchai ,danzatori mascherati personificano sei divinità maschili,sei femminili,lo stesso Yebitchai e Tonelili,il dio dell’acqua in chiave comica,ma non per questo meno importante per i Navajos,perchè nonostante scimmiotti gli atteggiamenti nobili degli altri dei e combini una sciocchezza dietro l’altra,trascinandosi dietro una pelle di volpe,esorcizza attraverso la satira,gli eventi negativi intercorsi durante l’anno che volge al termine,auspicando un nuovo anno sotto la protezione degli dei.

Una leggenda degli Zuni,anch’essi del Nuovo Messico,narra invece che gli dei visitassero personalmente questo popolo per portare prosperità e benefici,ma ad ogni visita avvenivano delle morti presso gli uomini e proprio per questo motivo,gli dei decisero di non recarvisi più in visita e chiesero agli Zuni di creare delle maschere che li rappresentassero. 

Al solstizio d’estate,le donne Zuni rovesciano secchiate d’acqua addosso a questi uomini mascherati,particolare che evidenzia la rassomiglianza tra l’Augusto e i clown del circo e che provoca sempre ilarità tra il pubblico che assiste allo spettacolo.

La connessione diretta tra la mitologia e il circo,la somiglianza tra il dio della parodia e il clown, ne esalta una funzione incontrovertibile: il bisogno di fare satira come espressione di un equilibrio contro l’eccesso di maestà di chi si lascia inebriare dal senso del potere.

Fonte: “I giochi e gli uomini” di Roger Caillois
Valeria Di Bella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...