QUELLA IRREFRENABILE VOGLIA DI SLACCIARE LA CINTURA


(dalla rubrica PENNE EMERGENTI a cura di Valeria Barbagallo)

Articolo di ALFONSO GELO

Vi è capitato di avere la tentazione, imbottigliati nel traffico, di slacciare la cintura di sicurezza?Beh, non fatelo. Al riguardo la normativa sull’utilizzo delle cinture è abbastanza chiara e prescrive l’utilizzo “in qualsiasi situazione di marcia”.

In una sentenza dei mesi scorsi la Corte di Cassazione ha avuto modo di affermare che il momento di arresto causato da un incolonnamento non può far considerare il veicolo in posizione statica. Per ragioni di buon senso,ancor prima che di diritto, è facile immaginare che la cintura serva in questo caso a prevenire e limitare i danni di un possibile tamponamento.

La sentenza effettua un utile paragone con la sosta in caso di semaforo rosso che non costituisce una condizione statica, ma, al contrario un arresto temporaneo dell’ andatura, cosicché l’obbligo di utilizzo delle cinture si applica anche in questi casi.

In questo senso è interessante notare come anche una prescrizione apparentemente semplice necessiti di distinzioni teoriche. L’utilizzo delle cinture fa riferimento alla marcia come abbiamo visto, compresa delle temporanee interruzione della stessa. Prescrizioni che invece smettono di essere obbligatorie in caso di sosta, vale a dire quando la marcia viene interrotta, il veicolo è fermo in maniera stabile, cosicché il conducente si può allontanare e non ha obbligo alcuno.

Un simile ragionamento vale anche per l’utilizzo dello smartphone, vietato anche durante questi arresti temporanei. Affinché si possa utilizzare lo smartphone è necessario essere in sosta, non basta semplicemente essere fermi incolonnati o magari accostare e collocarsi in seconda fila.

Probabilmente l’obbligo della cintura non è proprio al vertice della popolarità eppure dovremmo ricordare anzitutto a noi stessi che il rispetto delle regole è finalizzato anzitutto ad evitare lesioni piuttosto che ad evitare le sanzioni previste dalla legge.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: