DOVE TUTTI FUGGONO, IO VADO!; ANGELI NELL’INFERNO I VIGILI DEL FUOCO


(Dalla rubrica PENNE  EMERGENTI a cura di Valeria Barbagallo)

Chi non ha mai provato un brivido sulla pelle, quando passa un camion dei pompieri a tutta velocità?

A  pensare che in quel camion ci sta una squadra di uomini, professionisti , pronti a sacrificare la loro vita per comunissime persone: ricche, povere, di qualsiasi razza, cultura, o altro… che dire? Loro sono sempre presenti!

Una rivista scrive: Eroi silenziosi! Eh si, in questi anni molti vigili del fuoco sono caduti nelle loro battaglie contro il destino degli altri, ma solo pochi giornali ne parlano.

Lo scorso 14 Novembre c’è stata la messa a porte chiuse  in ogni comando dei Vigili del Fuoco, in memoria di tutti i Pompieri caduti o in servizio o per una malattia, ricordando i loro nomi,  anche di quelli lasciati nel dimenticatoio, persone che sono state  veramente importanti e che raramente sono state commemorate nei loro anniversari.

Mi si stringe il cuore a vedere quei colleghi ed i loro parenti con il pianto negli occhi, e quel dolore che non andrà mai via!

Molti giovani come me hanno la passione di voler indossare quella divisa, una divisa che pesa la responsabilità della vita in genere. Non è facile essere vigile del fuoco, ci vogliono 5 cose fondamentali: Spirito di sacrificio, Passione, Logica, Agilità e Forza fisica e mentale. Se manca uno di questi coefficienti all’appello, non è possibile diventarlo.

È anche vero che, per un vigile del fuoco non è semplice avere una famiglia. Un Capo Squadra disse: “Ogni volta che vado in servizio, mi fermo davanti la porta d’ingresso e prima dò un abbraccio ai miei figli e dopo un intenso bacio a mia moglie, perché, sò quando parto, ma non so se ritorno.”

E concludo con una frase della preghiera dei Vigili del fuoco: “Un giorno senza rischio non è vissuto, poiché per noi credenti la morte è vita e luce, nel terrore dei crolli, nel furore delle acque e nell’inferno dei roghi, la nostra vita è fuoco, la nostra fede è Dio”.

D.T.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: