CONFINDUSTRIA. I PUNTI DI FORZA DELLE IMPRESE. INTERVISTA AL PRESIDENTE ANTONELLO BIRIACO


Innovazione, tecnologia, sostenibilità, sicurezza, cambio generazionale, sono i perni delle gradi e medie imprese. Il dott. Antonello Biriaco, presidente di Confindustria di Catania ha affermato che uno dei problemi importanti delle imprese storiche è il cambio generazionale. Lui stesso è un imprenditore di quarta generazione nel settore navale e sa benissimo quando delicato e rischioso possa essere il passaggio di gestione da una generazione all’altra, poiché spesso non si hanno le stesse vedute e per via di una refrattarietà del veterano a dover lasciare le redini a mani meno esperte. Il successo di una azienda risiede anche nel saper affrontare questo problema, poiché essendo nell’era della quarta rivoluzione industriale, dove le industrie 4.0 tendono alla digitalizzazione e dove tutto cambia velocemente , per cui l’imprenditore deve capire se è il caso di fare un passo indietro ed affidare alle nuove generazioni l’amministrazione oppure a dei manager esperti, perché in molti casi la fortuna delle imprese è stata fatta proprio da questi. Confindustria ha fatto molti convegni su queste tematiche, supportando gli imprenditori nel percorso di cambiamento.

In tema di innovazione e tecnologia , Confindustria di Catania è sede regionale del  Digital Innovation  Hub Sicilia, di cui  è Presidente è l’Ing. Francesco  Caizzone,  Direttore Generale della ST  Microelectronics di Catania. Insieme stanno affrontando il lungo percorso della digitalizzazione nelle aziende, come opportunità di crescita e di espansione anche nei mercati stranieri. Infatti le aziende che hanno affrontato meglio la crisi sono quelle che hanno investito in innovazione e in esportazione.

Un altro fenomeno che Confindustria ha seguito è la crescente nascita di start up innovative proprio sul territorio catanese.  Alcune hanno raggiunto ottimi obiettivi negli anni , ma non tutte però sono riuscite a fare della propria idea un’idea di successo di mercato. Importante, al fine di guidare i giovani ad inserirsi nel mercato dell’imprenditoria è l’alleanza tra scuole,  università e imprese, perchè con l’alternanza scuola lavoro, si possono formare figure professionali di cui hanno bisogno le aziende e allo stesso tempo delinearsi nuove prospettive di imprenditoria.

Sono davvero molteplici i fattori di cui deve tener conto un’azienda, non ultima la sostenibilità, che consente di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la stessa possibilità alle generazioni future. Anche in questa direzione si è mossa per dare un concreto supporto alle aziende.

E proprio ai giovani è rivolto il consiglio del presidente, ovvero di meritare la poltrona in cui si andrà a sedere, anche facendo gavetta al di fuori dell’azienda di famiglia, per mettersi in gioco ed acquisire maggiori competenze.

Valeria Barbagallo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: