IN ARRIVO IL MAL DI PRIMAVERA


L’arrivo della primavera non è attesa benevolmente per tutti.  Il cambiamento climatico e le verdi fioriture sono le cause principali del senso di spossamento, di stanchezza, di allergie e di influenze.

Il punto è che spesso non si riescono ad individuare le cause dagli effetti.  La sintomatologia dell’influenza primaverile che inizia con la congestione nasale e poi mal di gola e tosse si confonde spesso con una forma allergica per via del prolungarsi degli effetti.

La prima cosa che si raccomanda è di rivolgersi al medico e soprattutto di non ricorrere al fai da te attraverso internet, così come  andare direttamente in farmacia e comprare alla rinfusa medicinali da banco suggeriti da farmacisti.

La primavera va affrontata preventivamente con tutta una serie di accorgimenti. Dall’incremento dell’idratazione alla maggiore assunzione di vitamine , soprattutto la vitamina B12, C e ferro. Dunque frutti rossi o arancioni, verdure crude e acqua non devono mancare nella dieta pre-primaverile.

Nel caso di influenza sebbene gli antibiotici o il paracetamolo possano essere i rimedi mecidinali più rapidi, sarebbe opportuno affidarsi anche alle cure della “nonna”. Tisane a base di zenzero, limone e miele, hanno un effetto naturale e sedativo che in pochi giorni calmano il mal di gola e la tosse. Per la congestione nasale un rimedio antico è il cosiddetto “profumo”, che altro non è un suffumigi con bicarbonato. I vapori hanno un effetto decongestionante e liberano il naso chiuso, facendo sciogliere la mucosa nasale.

Invece per le allergie , sebbene i rimedi della nonna alleviino i fastidi, non sono però curativi. I medici consigliano gli antistaminici.

Altro problema non indifferente del mal di primavera è il senso di stanchezza e di apatia. In alcune casi può diventare una leggera forma di depressione stagionale denominata SAD ( Seasonal affective disorder). Ovviamente è passeggera, ma non meravigliamoci se amici, partner, figli o persone vicine possano avere sbalzi di umore e assenza di emozioni, perdita di piacere e sonnolenza eccessiva.

Superata la fase di ingresso della primavera tutto si stabilizza, recuperando umore, concentrazione ed energia fisica.

Valeria Barbagallo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: