LAMENTO DI UN SERVO AD UN SANTO CRUCIFISSU


Un servu tempu fa di sta piazza accussi prijava a un Cristu, e cci dicia, Signuri u me patruni mi strapazza. Mi tratta comu un cani di la via Tuttu si pigghia ccu la so manazza, la vita dici chi mancu e mia, si io mi lagnu cchiu peju ma minazza cu ferri mi castija e prigiunia, quindi ju vi preiu, chista mala razza, distruggitila vui, Cristu pi mia. E tu forsi chi hai li vrazza ciunchi, oppuru l’hai nchiuvati comu a mia? Cu voli la giustizia si la faccia. Ne speri ch’autru la faccia pi tia. Si tu si omu e non di testa pazza, metti a prufittu sta sintenza mia. Iù non saria supra sta cruci si avissi fattu quantu dicu a tia.

Scritto da Lionardo Vigo

A cura di Michele Milazzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: