I New York Gypsy All Stars e Carlo Atti incantano il pubblico del Puntalazzo Jazz Festival


Al “Teatro di pietra naturale” nello spettacolare panorama di Puntalazzo, lo scorso 28 e 30 luglio si sono svolti due concerti all’insegna della buona musica Jazz . Sul palco si sono esibiti due gruppi di fama internazionale, i New York Gypsy All Stars e Carlo Atti Quartet.

I New York Gypsy All Stars hanno letteralmente animato il pubblico con le loro innovative composizioni. Un mix perfetto di Jazz, Funk, musica elettronica e musica balcanica.

Loro sono nati dieci anni fa, grazie ad un incontro casuale  tra il bassista greco Andreu Panagiotis e il clarinettista macedone Ismail Lumanovski  in un bar del quartiere Alfabet di New York  dove si esibivano  tanti musicisti di generi diversi. Da qui l’idea di creare una musica che racchiudesse tutti i generi così da poter attirare giovani e meno giovani.

Risultato? Aver vinto la sfida e piazzarsi tra i più importanti gruppi musicali punk-jazz.

Con Carlo Atti Quartet il pubblico ha potuto sognare sulle note di Coltrane. Un tributo ad un grande Jazzista “in vinile” che ha profondamente segnato la musica Jazz.

Carlo sin dalla tenera età ha mostrato un grande talento per il sax tenore. Anche se con ilarità ha affermato “ho iniziato  a suonare a sei anni per non studiare”! A undici anni diventa tenor sassofonista nell’orchestra da ballo del maestro Alberto Masotti. Tra i suoi idoli oltre a Coltrane si annoverano Rollins, Bob Berg, Steve Grossman. È  col maestro Giorgio Baiocco che inizia la sua ascesa nel mondo del Jazz, fino a  quando alla fine degli anni novanta decide si confrontarsi con gli ambienti musicali newyorchesi. Il suo rientro in Italia è ricco di novità.  Tra queste l’aver inventato un sistema che combina meccanica e aerodinamica per produrre una qualità di suono totalmente innovativo attraverso il bocchino in acciaio del sax tenore.

È legato al suo gruppo di “ amici” da circa 26 anni. Danilo Memoli al pianoforte, Enzo Carpentieri alla batteria,  Marc Abrams contrabbasso.

Con loro il pubblico ha potuto ritrovare un jazz d’altri tempi reinterpretato con uno stile del tutto personalizzato.

Il puntalazzo Jazz Festival continua con l’attesissimo appuntamento di Kurt Rosenwinkel  il 3 Agosto, il Treno Jazz e il Claudio Cusmano trio il 5 Agosto, John Colianni trio il 7 agosto e per concludere Joey Calderazzo trio il 9 agosto.

Valeria Barbagallo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: