Taormina successo dell’opera Carmen


Taormina – Ovazione ai protagonisti di “Carmen” messa in scena dal Taormina opera stars al Teatro Antico. Il festival, giunto alla sua quinta edizione, si è confermato, con questa produzione, alla quale hanno preso parte migliaia di spettatori, l’unico appuntamento di musica classica internazionale del periodo di agosto della cavea taorminese. “Sold out” annunciato e confermato, dunque, per una serata che ha lasciato tutti con la voglia di tornare al Teatro Antico per assistere a spettacoli di tale livello. Non poteva essere altrimenti visto che in scena si è fatto quasi il giro del mondo. “Gli artisti – ha tenuto a sottolineare il direttore artistico, Davide Dellisanti – provengono: da Cina, Giappone, Serbia ed Italia”. Una selezione importante,dunque, che ha portato nel palcoscenico siciliano il meglio del panorama artistico internazionale che ha convinto il pubblico assiepato fino alla fine del capolavoro di Geoge Bizet nella splendida area storica. Interessante anche la scelta di accompagnare la rappresentazione, in francese, con “sovra titoli” in italiano che hanno permesso di seguire, per filo e per segno, un’opera così difficile e lunga. A dirigerla una donna di grande tempra del calibro di Gianna Fratta, direttore di orchestra tra i più apprezzati al mondo, che si è fatta notare per la sua capacità interpretativa dello spartito ed una naturale predisposizione al coordinamento generale. Assieme a lei ha contribuito e non poco a fare di questo spettacolo uno dei momenti più belli del programma estivo internazionale, il cast “stellare” di Carmen. La protagonista del dramma è stata impersonata dal mezzo soprano, Sanja Anastasia, dalla voce possente, adatta al ruolo di una donna così intensa e forte. Accanto a lei si è affiancato il tenore che ha impersonato Don José, Dario Di Vietri. Apprezzata dal pubblico è stata la performance di un cantante che ha solcato i più importanti palcoscenici internazionali. E che dire poi di Maria Tomassi, che, nel ruolo di Micaela, è stata al tempo stesso precisa ed espressiva. Il tutto accompagnato da un potente Escamillo dagli “occhi a mandorla”, Shi Zong. Bravi tutti gli altri che hanno contribuito alla riuscita dello spettacolo e precisamente: Frasquita, Ripalta Bufo; Mercedes, Angelica di Francesco; il Dancaire, Hata Shinnosuke; il Remendado, Fabio Perillo; Zuniga, Ogai Michio e Morales, Alessandro Vargetto. Assolutamente scorrevole la Regia di Antonio De Lucia. Apprezzati sono stati l’Orchestra e Coro del “Taormina Opera Stars”, quest’ultimo guidato da Carmelo Pappalardo. Il Coro delle voci Bianche “Vincenzo Bellini”, decisamente impeccabile, ha visto come direttore, Daniela Giambra. Apprezzate le coreografie del corpo di ballo “Danza Taormina” della maestra, Alessandra Scalambrino che ha visto in scena i ballerini: Andrea Bambara, Giulia Barbera, Michela Caruso, Gaia Melluzzo, Nicole Pitino, Giordana Seminara, Emma Vitalone, Fabio Gambuzza. All’insegna della tradizione le scene della “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera che hanno, finalmente, dato il senso di un’opera completa nei minimi particolari al teatro antico. Un’iniziativa questa del presidente dell’Associazione “Aldebaran”, Antonio Lombardo che ha visto numerosi collaboratori: Francesco Briguglio (aiuto regista), Francesco Maesano (direttore di palcoscenico), Azzurra Romano (maestro collaboratore e di sala), Carlo Gullotta (capo attrezzista), Rosario Pagano (capo macchinista), Giuseppe Sapuppo (datore luci), Ge.Ca. Taormina (service luci), A&R Pulvirenti (service audio), Cettina D’Angelo (capo sartoria), Studio3 di Alfredo Danese (trucco e parrucco), Massimo Leotta (capo truccatore), Cooperativa Ajax (servizi) e Daniele Lombardo (produttore esecutivo). Il tutto si è svolto sotto la stretta osservazione dell’organizzatore dello evento, Maurizio Gullotta. Una rappresentazione all’insegna della qualità assoluta che ha anche visto qualche simpatico siparietto. Tra le quinte si è potuta notare la figura del cantante, Piero Pelù, sentimentalmente legato al direttore d’orchestra, Gianna Fratta. Pelù al termine della performance, al momento dell’uscita dal teatro, ha intonato il “tanti auguri a te” alla compagna, assieme agli amici. Uno spettacolo nello spettacolo, dunque, che ha incuriosito gli stupiti spettatori. Intanto, Carmen, andrà in replica sabato sempre nello scenario del Teatro Antico. Anche in questo caso si attende un meritatissimo tutto esaurito. Martha Argerich e Daniel Rivera, domenica, rappresenteranno, infine, l’apoteosi finale del Festival “Taormina Opera Stars”. La pianista, Martha Argerich, arrivata da giorni in Sicilia, è considerata una leggenda vivente della tastiera, un’autentica superstar della musica. La regina del pianoforte, la più grande pianista al mondo, per la prima volta al Teatro Antico, eseguirà il “Concerto numero 1, in Mi bemolle Maggiore” di Franz Liszt. Artista assoluta e poliedrica, sarà protagonista di un evento unico in Sicilia. Accanto a lei si esibirà il suo grande amico e pianista di fama internazionale, Daniel Rivera, che proporrà il “Concerto in La minore” di Edvard Grieg. L’Orchestra del “Taormina Opera Stars” sarà diretta sempre dal M° Fratta.

Michele Milazzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: