In occasione della Giornata nazionale del Dono


L’Istituto Italiano della Donazione (IID) con la collaborazione di Fondazione Ebbene e il patrocinio del comune di Catania e della regione siciliana ha voluto promuovere anche in Sicilia la cultura del dono, con una serie di iniziative rivolte agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado  per sensibilizzarli alla donazione. “Il dono disinteressato e gratuito è la vera ricchezza della società.

Esso arricchisce sia chi lo fa che chi lo riceve, la logica del dono è l’inizio dell’esperienza dell’essere accolti ed è alla base delle relazioni umane; il suo valore non può essere identificato in un oggetto, ma in un modo di essere, è l’apertura alla consapevolezza di sé e dell’altro. Basta un po’ del proprio tempo, l’ascolto,  un pensiero, un sorriso, per allietare chi è più sfortunato.

La manifestazione fa parte del “Giro dell’Italia che dona”, che ha avuto varie tappe in  Italia con il gran finale il 4 ottobre a Roma, per la  festa di San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia, non a caso giornata della pace, della fraternità e del dialogo tra culture e religioni diverse.

L’ Istituto Livio Tempesta ha aderito al progetto “Giorno del Dono 2019” in collaborazione con il MIUR,  con la rappresentanza di alcuni alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado  e la , referente del progetto l’insegnante Maria Grazia Bonaccorsi.

Gli alunni hanno partecipato al concorso “DonARE mi dona” con i disegni che hanno decorato un pannello dell’ospedale san marco di librino

La Livio Tempesta sostiene gli ideali che animano il Giorno del Dono, che coinvolge e rende protagonista la società civile tutta, a partire dai singoli cittadini soprattutto i bambini che quotidianamente nel loro piccolo offrono qualcosa di sé alla collettività..

All’evento è intervenuto il Sindaco Salvo Pogliese e tante sono state le testimonianze di associazioni presenti tra cui  l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII riportando il caso di una famiglia che grazie agli affidi di minori sono riusciti a creare una famiglia super allargata con ben 9 figli, molti di loro portatori di handicap a cui donare amore.

Il presidente Lucio Maugeri dell’American football Elephants Catania   che con lo la sua associazione trasmette attraverso lo sport il valore del rispetto e dell’ integrazione;

Presenti anche gli operatori di Save the children impegnati giornalmente con attività a sostegno dei deboli soprattutto  durante gli sbarchi dei profughi.

Interessante l’intervento delle volontarie di AVIS Catania che hanno spiegato come un semplice gesto può salvare la vita e donare speranza.

La manifestazione è stata resa ancora più divertente con giochi sul dono in cui i protagonisti sono stati i ragazzi.

Valeria Barbagallo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: