Catania danni maltempo alla piana : l’on. Papale a sostegno degli imprenditori agricoli


L’on. Alfio  Papale, deputato  regionale di Forza  Italia, si fa portavoce ancora  una volta  della

disperazione degli agricoltori della provincia di Catania, dopo le piogge violente degli ultimi giorni.

A causa delle perturbazioni dell’ultimo week-end l’economia agricola nell’entroterra etneo è stata

Messa nuovamente in ginocchio. Tra le diverse zone interessate vi è contrada Primo Sole-Roba Vecchia, in condizioni irriconoscibili dopo lo straripamento del canale Benante, che ha compromesso le coltivazioni ortive e agrumicole. Straripato anche il fiume Gornalunga. «Diversi produttori etnei- dice Papale- stanno facendo la conta dei danni nelle loro campagne. Mi dicono che l’acqua nei canali di scolo e nei torrenti continua ad aumentare e i danni aumentano in

maniera direttamente proporzionale all’alzarsi del livello dell’acqua. Questo è un copione

purtroppo già visto diverse volte negli ultimi anni, dovuto alla violenza delle piogge ma anche alla

mancanza della dovuta manutenzione, attività che dovrebbe essere eseguita periodicamente e su cui oggi bisogna fare ancora più attenzione a causa dei cambiamenti climatici. Personalmente proporrò una nuova interrogazione all’Ars per chiedere lo stato di calamità, interventi urgenti a sostegno degli imprenditori della Piana di Catania e la manutenzione costante dei corsi d’acqua».

Michele Milazzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: