KUMUNIKAZZIONI  –  COMUNICAZIONE Scianò : « Il Centro Studi “Andrea Finocchiaro Aprile” ricordano che, nella notte fra l’otto ed il nove maggio del 1978, a Cinisi, i sicari della mafia assassinarono Peppino Impastato ». L’ESEMPIO DI PEPPINO E LE SUE DENUNZIE, PERO’, SONO ANCORA OGGI DI SCOTTANTE ATTUALITA’.


         Gli Indipendentisti del Centro Studi “Andrea Finocchiaro Aprile” ricordano, con profonda emozione, che in questi giorni ricorre il trentasettesimo anniversario della tragica morte di PEPPINO IMPASTATO, giovane e coraggioso giornalista ed esponente d’avanguardia di quella Intellighentia siciliana, impegnata nel “sociale” e, soprattutto, nella lotta contro la MAFIA.

Non a caso, infatti, i sicari della MAFIA lo assassinarono spietatamente, a Cinisi, nella notte fra l’8 ed il 9 maggio del 1978. Il cadavere dell’eroico Peppino,- come si è successivamente accertato, – fu trascinato sui binari della locale ferrovia e poi fatto saltare in aria in mille pezzi con una carica di esplosivo, mettendo in moto una macabra messinscena, con la quale si tentò di far credere che si fosse trattato di un incidente occorsogli mentre lo stesso Peppino Impastato avrebbe tentato di compiere un attentato.

Una “tesi”, questa, che inizialmente trovò alcune ostentate, sospette, condivisioni, ma che poi fu smentita clamorosamente. E ciò, grazie soprattutto alla tenace battaglia per la Verità intrapresa dalla altrettanto eroica madre Felicia BARTOLOTTA e dal fratello Giovanni. E grazie all’impegno civile di tanta gente onesta e di buona volontà, all’interno ed all’esterno delle Istituzioni.

La macabra messinscena mafiosa del falso attentato avrebbe avuto, pertanto, un “effetto BOOMERANG”, con il trionfo sostanziale della VERITA’. Anche se rimangono tanti dubbi, sospetti e responsabilità da chiarire.

         Peppino Impastato è, comunque, ancora oggi, idealmente presente nel dibattito politico sulla “QUESTIONE SICILIANA”. Ed è vivo nel cuore e nella mente dei Siciliani onesti. Le sue ”denunzie” continuano ad essere valide ed attuali. Anzi: SCOTTANTI, oggi più di ieri.

Va, peraltro, detto che, – a giudizio del Centro Studi “Andrea Finocchiaro Aprile” – la MAFIA, da quel lontano 1978, è stata certamente ridimensionata, seppure con ulteriori sacrifici altissimi in termini di numerose, troppe, vite umane.

Va, altresì, sottolineato – (e non è un fatto di poco conto) – che la coscienza antimafia del Popolo Siciliano è notevolmente cresciuta, Ed è, anche questo, un merito da attribuire, in gran parte, a Peppino.

Ma, proprio per tutte queste considerazioni, non dobbiamo – a nostra volta – sottovalutare la gravità del fatto che la PIOVRA MAFIOSA continui ad esistere e ad essere, comunque, presente sul territorio e nella vita, nell’economia, nel mondo degli affari. E, purtroppo, persino nella “politica politicata e politicante”. In Sicilia come altrove. Come, peraltro, confermano le più recenti cronache giornalistiche e giudiziarie.

Non bisogna, pertanto, abbassare la guardia. Né dimenticare o sottovalutare le intuizioni sulle “complicità” che Peppino Impastato aveva avuto e diffuso nelle sue mitiche trasmissioni radiofoniche.

         Detto questo, gli Indipendentisti del Centro Studi “Andrea Finocchiaro Aprile” ritengono doveroso ribadire – a se stessi ed agli altri – l’assioma del Sicilianismo forte e puro, in base al quale ….. « LA SICILIA SARA’ VERAMENTE LIBERA ED INDIPENDENTE SE SI SARA’, PRIMA, LIBERATA DALLA MAFIA ».

ONORE A PEPPINO IMPASTATO !  

A N T U D U !

Palermu, 6 Maju (Maggio) 2020

                                                               

               

IL PRESIDENTE DEL CENTRO STUDI

“ANDREA FINOCCHIARO APRILE”

(GIUSEPPE SCIANO’)

IL VICE PRESIDENTE

ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE

(GIACOMO GIBELLINA)

SÍ ALLA SICILIA!                                                                                                                  NO ALLA MAFIA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: