Villa Comunale di San Gregorio: approvato progetto di riqualificazione


SAN GREGORIO – Giorno 24 giugno è stato approvato dalla giunta comunale il Progetto, in linea amministrativa, di riqualificazione e manutenzione della Villa comunale di San Gregorio, piazza Gregorio Anastasio. Dopo un lungo periodo di chiusura, di quello che è considerato un piccolo gioiello verde del centro storico, l’amministrazione comunale vuole ridare il giusto lustro a quest’area fra le più panoramiche della cittadina.

A comunicarlo l’assessore al Verde, Giovanni Zappalà, che sin da subito dalla sua nomina ha indirizzato l’amministrazione comunale alla riqualificazione di tutto il verde pubblico del territorio.

Un altro tassello, questo della Villa, che va a completare tutto un progetto già iniziato a fine maggio e che dovrebbe valorizzare Parchi e Ville del paese.

Il progetto prevede l’abbattimento delle barriere architettoniche, nuovi bagni, la riattivazione della fontana dell’ingresso e il controllo di tutto l’impianto idrico ed elettrico.

«La nostra cittadina conserva ancora un’ottima qualità della vita – ha sottolineato il primo cittadino, Carmelo Corsaro -, la sua posizione e soprattutto le grandi aree a verde, compresa la Riserva naturale, danno a San Gregorio quelle connotazioni ideali per vivere in armonia con la natura. I 90mila euro destinati, il mese scorso, alla cura e alla manutenzione del Verde pubblico sono la testimonianza che vogliamo fare sul serio. Ora quello della Villa comunale rafforza la nostra volontà e determinazione».

Soddisfatto l’assessore Zappalà che ringrazia, per il conseguimento di questo obiettivo «il sindaco Corsaro, tutta l’intera Giunta e i consiglieri per la collaborazione e il sostegno».

Per l’assessore al Verde «questo di oggi è solo il primo passo che porterà alla riapertura della mitica Villa. I prossimi passi riguarderanno il visto della soprintendenza ai Beni culturali e il finanziamento dell’opera».

Il Progetto di fattibilità tecnica ed economica, redatto dall’ing. Antonio Di Rosa, prevede la spesa di oltre 98mila euro compresi pareri di autorizzazioni, sistemi di sicurezza e impianti di depurazione.

«Non possiamo dare scadenze in termine di tempo per la riapertura della struttura – ha precisato l’assessore Zappalà – ma posso assicurare che ci sarà il massimo impegno da parte dell’amministrazione Corsaro, nella sua interezza, affinché tutto ciò si realizzi nel minor tempo possibile. Un grazie va anche al nostro ufficio tecnico nelle persone dell’ing. Vito Mancino, responsabile dell’area tecnica Ambiente e Verde, all’ing. Antonio Di Rosa, progettista dell’ opera. Spero – ha concluso Zappalà – di arrivare a tutti i traguardi che mi sono prefissato dopo aver ricevuto la delega al Verde pubblico».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: