ACI CASTELLO. ACCORDO TRA AMP ISOLE CICLOPI E PROLOCO. VIA AL PROGETTO DI “GUARDIA MARINA”


Si è svolto nella giornata di martedì 28 Luglio un importate incontro, che ha avuto luogo presso la sede dell’Area Marina Protetta di Aci Trezza, tra la stessa Amp Isole Ciclopi – Cutgana e la Pro Loco di Aci Castello.

Lo scopo dell’incontro è stato quello di concretizzare il protocollo d’intesa stipulato da alcuni mesi tra la Pro Loco di Aci Castello e l’ente gestore dell’Amp Isole Ciclopi. Questa collaborazione ha come obiettivo la promozione e la valorizzazione dell’Area Marina Protetta attraverso un servizio di sorveglianza del litorale e del patrimonio culturale.

All’iniziativa hanno aderito ben 26 giovani volontari che faranno da supporto alle attività svolte dall’Area Marina Protetta. I volontari, denominati “Guardia Marina”, inizieranno a prestare il proprio servizio già da questo fine settimana muniti di apposita divisa e strumenti idonei per la vigilanza e la salvaguardia dell’intera fascia costiera.  

I cittadini che per loro libera scelta hanno deciso di svolgere queste attività in favore della comunità e del bene comune sono prevalentemente giovanissimi e questo perché “le nuove generazioni hanno sviluppato una sensibilità maggiore, rispetto a quelle passate, verso il tema della sostenibilità” come afferma il prof. Salvo Cannizzaro. 

Ed è proprio a queste giovani generazioni, le quali hanno in mano le redini del futuro, che bisogna far accedere la consapevolezza che “il patrimonio culturale deve essere valorizzato e preservato rendendolo fruibile in modo intelligente attraverso la collaborazione, perché insieme possiamo raggiungere ottimi risultati” dice il presidente della Pro Loco Massimo Pellegrino, il quale non manca di ringraziare per la collaborazione l’amministrazione comunale e il Presidente dell’Ecomuseo Riviera dei Ciclopi il Prof. Salvo Cannizzaro, il Presidente del Cutgana Prof. Giovanni Signorello, il Presidente dell’Amp Prof. Cosentino, il Direttore del Cutgana Isola Lachea Domenico Catalano e la Dott.ssa Elda Di Pietro.

Questa collaborazione tra enti, associazioni e cittadini può, così, dirsi il frutto di un’interazione all’interno del territorio, di una propensione a fare rete tra le varie componenti di una società. Ed è proprio su questo concetto che ormai da diversi anni la stessa Pro Loco si dibatte per tessere la rete della comunità entro la quale svolge servizio. Perché oggi riuscire ad organizzarsi in rete appare come il modo più efficace per intraprendere l’azione collettiva.

Valeria Buremi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: