IL RE FOLLE


Rubrica UN MARE DI PAROLE

a cura di Roberta Mezzabarba

IL RE FOLLE

Lo chiamavano folle

ma nei suoi occhi, intero,

entrava il mondo

e i suoi moti,

le albe e i crepuscoli,

le stanche membra,

e il vento importuno,

le carezze di mani bambine,

lo sventolar di ciglia 

e le rughe grinze di ricordi.

Lo chiamano folle,

già…

ma poi, in fondo, 

signori miei

cosa c’è di più sano 

di una smodata follia

nel prestare orecchio

all’assordante il frullio d’ali

di questo mondo che passa

sempre troppo veloce

o troppo lento?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: