Acicastelloinforma: il mio passo verso il successo.


di Valeria Barbagallo

Tutto è iniziato per caso. Una telefonata di un amico che non sentivo da parecchi anni che mi aveva visto in televisione e poi subito la sua proposta di collaborazione al giornale. In quel periodo conducevo un programma televisivo di attualità e legalità, dando informazioni preziose sugli aspetti legali della vita quotidiana dei cittadini. 

Mi aveva detto che non ci credeva che fossi io in tv, perché qualche anno prima mi aveva conosciuta per mezzo di un altro lavoro, totalmente diverso. Trovò interessante quello che facevo e mi chiese di scrivere articoli di quella portata. Accettai di buon grado e affrontai la mia nuova sfida con molto entusiasmo. Dopo qualche articolo mi accorsi che in mano avevo un potere inestimabile, il potere della comunicazione. Avrei potuto raccontare fatti di ogni genere, tutelata dalla libertà di stampa e con la coscienza che ciò che scrivevo doveva essere vero e documentabile. Iniziai a spaziare con gli argomenti e mi presi la briga di creare delle rubriche specifiche, settorializzando meglio i fatti. Dalla legalità passai alla cultura, al teatro, agli eventi, alla storia dello sport e a fatti istituzionali. Più sperimentavo modi di scrivere diversi e più mi appassionavo al mestiere del giornalista. Iniziai a fare ricerche, a documentarmi e, poiché l’ordine dei giornalisti non fa corsi di preparazione al mestiere del giornalista, avvertii l’esigenza di perfezionare ciò che avevo appreso dalla strada, dai taccuini scritti con velocità, dalle interviste azzardate e dalle lunghe attese dietro le quinte dei teatri.  E quindi, decisi di frequentare un Master professionalizzante a Roma, che grazie a docenti qualificati del mondo del giornalismo televisivo, radiofonico e della carta stampata, ho acquisito tecniche e competenze più avanzate e professionali. 

Da lì, cambiai modo di fare giornalismo, buttandomi anche a capofitto alla moderazione di convegni, presentazioni di eventi culturali e di legalità. Il giornalismo mi ha aperto la porta verso un mondo incredibile, anche difficile. Scrivere non è facile, soprattutto se devi tenere conto della sobrietà del linguaggio, accessibile a tutti, e della correttezza della notizia. In molti non vedono che dietro ad ogni pezzo c’è un lavoro di concentrazione e revisione non indifferente.

Però la cosa più brutta è stata quando ho visto un mio pezzo copiato e incollato in un altro giornale. Mi sono sentita derubata della mia creatività, dei miei sacrifici, perché ogni articolo per me ha significato recarmi in dato luogo, telefonare a date persone, aspettare ore per intervistare, ascoltare, scrivere appunti e poi a casa davanti al pc ore ed ore ad elaborare. Ecco il lavoro del giornalista! Non il copia e incolla. 

Ogni mio pezzo lo sento come un figlio, lo sento come un contributo personale alla società. Non importa poi in quanti lo leggano, ma a quanti arrivi fin dentro le ossa. 

Acicastelloinforma per me ha è stato un trampolino di lancio verso la notorietà e il successo personale. In dieci anni ha dato la possibilità a tanti collaboratori di conseguire il tesserino di giornalista, ed oggi vanta un pubblico di lettori fidelizzati da far invidia a testate giornalistiche più radicate nel territorio. 

Il segreto sta proprio nella passione e nella missione sociale che ciascuno di noi ha ravvisato nel proprio compito e soprattutto nella libertà di poter esprimere il proprio talento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: