San Gregorio pari opportunità e teatro


DICOTOMIE:
“Al buio le donne sono tutte uguali”.
Pièce che racconta, attraverso l’immaginario femminile, le molteplici sfaccettature del genere umano
SAN GREGORIO – “Dicotomie” è il titolo dello spettacolo, scritto e interpretato da Roberta Amato e Alice Sgroi, che si terrà nell’Arena dell’Auditorium “Carlo Alberto Dalla Chiesa” giovedì 8 luglio alle ore 21, all’interno del ricco cartellone di eventi promosso dall’Amministrazione comunale.
Diavolo e acquasanta, inferno e paradiso, bianco e nero, dannazione e salvezza, le donne vivono in costante dicotomia. Insieme al loro immaginario la narrazione dello spettacolo ci parla delle molteplici sfaccettature del genere umano, “poiché non esiste una sola questione femminile che non riguardi l’intera umanità.
Questo è quanto ci raccontano Roberta ed Alice, attrici di professione che hanno fatto del teatro la loro fonte espressiva per denunciare i malesseri del nostro tempo, così ambigui e appunto dicotomici.
«Le donne che abbiamo scelto di raccontarvi sono così – ha spiegato Roberta Amato -, schierate in trincea, ferme nelle loro convinzioni oltre ogni ragionevole dubbio. Donne coraggiose anche nell’accettazione dei propri limiti, fisici e convenzionali. Donne esemplari – ha continuato l’attrice – che valorizzano la figura del femminile allontanandola dagli stereotipi di genere».
«Dicotomie – ha sottolineato Alice Sgroi – è il risultato di una ricercata e necessaria selezione tra il vastissimo repertorio edito dedicato al femminile, qui è inframezzato da “cerniere” da noi concepite come trait d’union tra una tematica e l’altra».
La serata è organizzata dall’Assessorato alla Cultura, diretto da Giusi Lo Bianco, e rientra nel programma dell’Estate Sangregorese coordinata dall’Assessorato allo Spettacolo, diretto da Giovanni Zappalà.
«L’Amministrazione Corsaro è stata sempre attenta e sensibile alle tematiche che vedono la donna al centro degli interessi – ha dichiarato la dott. Giusi Lo Bianco -; noi non ci limitiamo solo al 25 novembre per parlare delle donne, lo facciamo spesso e volentieri, non ultimo lo spettacolo “Non chiamatelo amore” sul tema della violenza sulle donne che recentemente ha riscosso un notevole successo».
Nel pieno rispetto del protocollo anti covid si raccomanda agli spettatori di indossare le mascherine e di venire puntuali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: