NOËL


Rubrica UN MARE DI PAROLE

a cura di Roberta Mezzabarba

NOËL

Ricordo ancora le letterine

con la porporina luccicante,

nascoste in gran segreto

sotto il piatto fondo

di una tavola di vigilia,

e i grandi che fingevano di non scorgerle

fino al momento giusto.

Ricordo la preghiera prima del desinare, 

la trepidazione

e i sospiri dinnanzi alle sparute lucine

d’un albero senza pretese,

sperando nel dono bramato.

Ricordo gli esami di coscienza

degli ultimi giorni,

pesando nel cuore

buone e cattive azioni

con la promessa d’essere più buoni,

l’anno a venire.

Ora siamo noi i grandi, 

e cosa resta?

La mancanza. 

Un sorriso sul viso,

e lo sguardo perso fuori dalla finestra

alla ricerca di chi non c’è più

o di chi non possiamo più aver accanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: