Tradizioni natalizie in Sicilia e non solo: riscoprire la magia del Natale


È arrivato il Natale. Per le strade si respira aria di festa, con luci e addobbi che, per l’occasione, illuminano e decorano le strade di ogni città. Si passeggia per le vie centrali delle città, guardando i negozi che abbelliscono le loro vetrine per poter sentire ancora di più questa magia.

Per i più piccoli, ma anche per gli adulti, è arrivato il momento di aprire i regali sotto l’albero. Un’emozione unica, specialmente per tutti i bambini che aspettano con ansia proprio Babbo Natale, il grande omone che lascia i regali e rende felici tutti i bambini.

Qual è la magia del Natale? La nota festività riaccende gli animi, fa riunire le famiglie e regala momenti imperdibili con i propri cari. Le famiglie celebrano le festività insieme: è un momento magico, in cui non si dovrebbe lavorare, ma solo passare bel tempo insieme.

Oltre a preparare pranzi e cene succulenti, ciascuna famiglia si diverte a modo proprio con alcune tipiche tradizioni natalizie. Esistono diverse tradizioni che vengono celebrate durante le feste natalizie. Immancabili, l’albero e il presepe che si montano ogni anno giorno 8 dicembre, la festa dell’Immacolata.

Si continua con la vigilia di Natale, quando la sera, in molte piazze d’Italia, si assiste all’accensione del ceppo natalizio, detto anche “Zucco”. Secondo alcune usanze, l’accensione del ceppo, simbolicamente, rappresenterebbe purificazione, rinascita e il trionfo della luce sulle tenebre.

Seguendo le tradizioni, particolarmente in Sicilia, cantori ambulanti raccontano il Natale. Si tratta degli “zampognari” e dei“ciaramiddari”: sono stati chiamati così per i loro strumenti a fiato, ovvero zampogne e ciaramedde, con cui suonavano melodie natalizie per diffondere il culto religioso, girando per le città.

Altre usanze tipiche del Natale sono le giocate a carte o a tombola. I giochi più rinomati sono: sette e mezzo, tivitti o il Mercante in Fiera. Solitamente, si gioca con i soldi, ma l’importante non è vincere o perdere, bensì passare il tempo con la famiglia. Lo stesso vale per la tombola, che fa divertire anche i più piccolini: i premi variano, mettendo, oltre i soldi, anche giocattoli o accessori di vario tipo.

Giulia Manciagli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: