Informarsi sui social? Sì, ma senza sprofondare nelle fake news


Come si informano gli italiani? Da dove leggono le notizie? Secondo le ultime ricerche condotte dall’Osservatorio Censis, almeno 4 milioni e mezzo di italiani si informano solo sui social network. Gli italiani leggono le notizie principalmente su Facebook e le condividono sui loro profili personali, esponendosi troppo alle fake news che influenzano la loro visione del mondo.

Le notizie sui social vengono lette da una vasta fascia d’età di italiani che coinvolge i ragazzi di 14 anni fino agli adulti e agli ottantenni. Tra i giovani, oltre Facebook, le informazioni vengono acquisite anche tramite YouTube e Twitter.

Con la pandemia, la quotidianità digitale è aumentata maggiormente, portando con sé, inevitabilmente, un carattere negativo nella lettura delle notizie. La comunicazione online circola facilmente, senza filtri e in modo disordinato, da cui si ricava velocemente la circolazione delle fake news. 

Per questo la comunicazione online può diventare un pericolo. Nonostante la maggior parte degli italiani si fida dei quotidiani online, insieme a radio e televisione, per leggere le notizie, nel web appaiono informazioni false pubblicate da fonti non attendibili come le fanpage, con titoli “accattivanti” che attirano il lettore affinché creda a quello che legga.

In questo clima abbastanza delicato che si vive, le minime notizie, soprattutto quelle false, riguardo contagi e vaccini, marcano ancora una volta i lettori. Sui vaccini, alcuni si rivolgono a virologi, medici e personale sanitario per esserne più sicuri; i no vax, invece, danno fiducia ai siti web e i social per le informazioni condivise, giudicando inaffidabili le fonti informative.

Gli utenti hanno la possibilità di navigare sul web, ma devono essere protetti dalla disinformazione e dalle fake news. Il rischio è quello di ritrovarsi in uno spazio chiuso dominato dal web, apprendendo informazioni utili sulla base delle proprie tendenze. La qualità, quindi, dovrebbe essere garantita dalle agenzie di comunicazione, le uniche in grado di garantire qualità e attendibilità dei flussi informativi.

Giulia Manciagli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: