PARENTESI


Rubrica UN MARE DI PAROLE

a cura di Roberta Mezzabarba

PARENTESI

Conosco persone che son parentesi

e ci son parentesi che non sanno d’esserlo. 

Chiunque di noi, prima o poi, 

è stato parentesi 

nella vita di qualcun altro. 

E come ci siamo aperti, 

ci siamo chiusi, subito dopo,

oppure la parentesi s’è chiusa su di noi, 

alle nostre spalle, 

e quando pensavamo ancora d’esser dentro 

c’hanno chiuso fuori. 

E noi lì, 

a battere i pugni su quel bordo liscio e convesso, 

come lo son tutte le parentesi chiuse,

a cercare l’entrata, la chiave, 

o anche solo un’imperfezione sulla superficie,

una crepa, dove poter infilare le dita e tirare. 

Ma le parentesi, quando si chiudono, 

non lasciano appigli. 

Sono come pareti di marmo, 

così levigate che ti ci puoi specchiare, 

fino a guardarti dentro 

e non vedere niente.

Noi siamo stati una parentesi. 

Qualcuno lo è stato per noi.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: